Acuto: cosa fa, cosa è.

Immagine 7

Acuto è un’associazione culturale creata ai sensi della legge francese 1901, è riconosciuta dalla Regione Toscana e iscritta al registro delle associazione del Consolato Generale d’Italia a Parigi.

Acuto si dedica alla promozione della cultura italiana all’estero.

Dal 2009 Acuto propone iniziative dedicate alla divulgazione scientifica e alla storia della cultura italiana, dall’astronomia all’arte, dalla letteratura alla musica, attraverso la circolazione di produzioni culturali mirate alla conoscenza delle figure significative della Toscana e dell’Italia e alla scoperta  dei metodi più innovativi per avvicinare il pubblico alla scienza, alla musica, alla cultura.
L’animazione, il teatro, l’organizzazione di incontri e conferenze come la presentazione di libri o di prodotti, sono tra le formule utilizzate dalla nostra associazione per presentare i nostri progetti.
L’idea di Acuto, che opera sul territorio francese e che investe sulla circolazione di progetti per un pubblico italiano e straniero a Parigi, è di valorizzare all’estero le esperienze più significative proponendole alla comunità italiana, al pubblico francese, ai docenti e alle Istituzione Scolastiche che potranno valutare la possibilità di servirsene nella realizzazione del loro percorso formativo.
Nel 2009 ha presentato a Parigi lo spettacolo teatrale « Le stanze di Galileo » nell’ambito di un progetto sulla figura di Galileo in occasione dell’anno internazionale dell’astronomia.
Nel 2011 ha prodotto uno spettacolo teatrale in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia, « Fiabe Italiane » che ha rappresentato un’occasione straordinaria per incontrare il pubblico francese intorno alle fiabe delle regioni italiane.
Acuto partecipa alle manifestazioni della Maison de l’Europe de la Ville de Paris di cui è partner e alle iniziative dell’Academie de Paris grazie alla quale ha realizzato interventi e progetti nelle scuole francesi che hanno avuto modo di conoscere e visitare l’Italia e la sua cultura.

Acuto sta preparando per il 2012 un grande progetto su Colombo e la storia dell’emigrazione italiana…un programma tutto da scoprire!

www.acuto.fr
contatti: Beatrice Biagini
beatrice.biagini@gmail.com
0650237710Immagine 7

Année scolaire 2011/2012

Propositions:

1. GALILEO: le projet est articulé par niveau des classes et selon les différentes compétences: ateliers sur les découvertes scientifiques en général,  présentation et ateliers sur les découvertes scientifiques de Galilée,  présentation du contexte historique et culturel, politique et philosophique en Italie et en Europe entre 1500 et 1700. Galilée et la France: une histoire de réalisations scientifiques et cartographie. De la manipulation, des laboratoires et de l’astronomie pour les élèves, visites de musées et de galeries sur les traces de découvertes astronomiques de Galilée à Paris et en Italie.
2. Les livres: projet d’appui au programme de littérature: interventions dans les classes en fonction de chaque programme avec un accent sur la lecture et la possibilité de produire une mise en scène à la fin de l’année grâce à un atelier de lecture  pendant les cours tout en soutenant les étudiants  à se découvrir avec un laboratoire théâtral.
3. LA VILLE : Réalisation d’un programme sur le mythe fondateur de la ville et le conte traditionnel. Le laboratoire comprend l’implication pluridisciplinaire des disciplines telles que la musique, la danse ou l’animation, la peinture et l’art à travers la fabrication de masques ou des costumes, ou des activités telles que la manipulation et la reproduction d’objets traditionnels de la culture des villes avec laquelle l’école est jumelée. Les travaux pourraient être présentés dans un spectacle final.
4.  LEONARDO DA VINCI: la figure du savant italien offre un programme d’ateliers et d’interventions dans chaque classe en fonction des compétences et des programmes de chacun, permet d’introduire à l’appui des programmes en cours en la science, physique, mathématiques et géométrie , art, architecture et l’étude du paysage, ingénierie et technologie, selon les découvertes les plus importantes et les études de Léonard de Vinci et par des visites et des interventions dans les grandes institutions culturelles de la ville de Paris.
5.  2012, Christophe Colomb et le mythe de la découverte: ce projet, conçu pour toutes les classes de l’école,  de façon à avoir un thème commun de travail pour l’année scolaire, est proposé pour célébrer l’anniversaire de la découverte des Amériques à travers des activités, ateliers de réflexion et d’action sur les droits humains afin d’enquêter et d’étudier le «mythe de la conquête» du point de vue de l’histoire et de la culture. Ce sera une occasion d’apprendre et d’explorer les traditions maya, aztèque et indienne à travers différentes voies: la peinture (par exemple «lire» les peintures murales de Diego Rivera sur la naissance et le développement de l’Amérique latine, avant et après la conquête espagnole, ou des images de Frida Kalo ou des poètes mexicains), la littérature (proposer aux élèves de choisir et étudier ensemble des passages du journal de Colomb et Bartolomé de Las Casas), le cinéma, l’histoire (par exemple en réalisant des travaux sur l’émigration européenne vers l’Amérique, son histoire, l’histoire des communautés françaises à l’étranger). L’organisation de visites aux musées et institutions présentes à Paris, sera dans le cadre du programme ( le Quai Branly, la Maison du Mexique ,…).

En présentant le projet Acuto fournit aux enseignants une flexibilité des horaires et une disponibilité totale dans une logique de collaboration concrète avec le rythme des classes, des programmes et des enseignants.

Pour tout renseignement merci de contacter
Beatrice Biagini
Association Acuto
Paris, 33 rue de Croulebarbe 75013
tél. 0650237710
beatrice.biagini@gmail.com

Relazione delle attività per gli anni 2007/2008

L’associazione culturale toscana a Parigi si è creata nel febbraio del 2007 su iniziativa del comitato promotore, attraverso la definizione di un programma di iniziative culturali volte alla valorizzazione e alla diffusione di manifestazioni e artisti rappresentativi della tradizione culturale e artistica toscana.
La principale finalità dell’associazione essendo la promozione della cultura toscana, l’associazione ha lavorato prevalentemente nel settore culturale e artistico, prestando particolare attenzione all’opportunità di ospitare e far circolare in Francia e a Parigi artisti, manifestazioni e occasioni di incontro e scambio in cui la Toscana e le sue peculiarità storico-culturali fossero presentate in una cornice scientifica rigorosa e attenta.
In questo senso si inseriscono le manifestazioni e la presenza dell’associazione e dei suoi promotori in iniziative di carattere istituzionale promosse sia da istituzioni francesi che italiane.
Nel corso del 2007 e del 2008 il comitato promotore dell’associazione ha partecipato all’organizzazione del forum delle associazioni di Parigi portando la sua esperienza culturale e gestionale all’interno di una manifestazione come la Semaine Italienne  organizzata dalla Mairie del XVIII° arrondissement di Parigi.

Il comitato promotore ha inoltre nel corso di questi anni lavorato alla definizione di progetti quali:

Una produzione artistica legata alla figura del musicista fiorentino Giambattista Lulli, conosciuto e attivo in Francia per molto tempo e legato alla musica toscana del ‘700, in collaborazione con l’Opéra Comique di Parigi, le orchestre toscane e le compagnie di teatro;
Una stagione di musica da camera nel quadro delle azioni culturali promosse dalla Commissione Europea in collaborazione con orchestre e formazioni europee e toscane attraverso lo scambio e l’incontro di giovani musicisti toscani che lavorano all’estero in orchestre europee e giovani musicisti toscani e europei che desiderano studiare o perfezionarsi negli istituti di formazione musicale toscani;
Un progetto sul cinema francese in Toscana in collaborazione con la Cinémathèque Française, la Mediateca e la Film Commission regionali;
Un calendario di eventi dedicata alla figura di Galileo;
Un progetto sulla musica del ’300 toscano da presentare al Museo del medioevo di Cluny in collaborazione con le formazioni musicali con repertorio medievale e antico presenti in Toscana.

L’attività del comitato promotore presso istituzioni italiane all’estero quali Comites e CGIE ha consentito di far conoscere la proposta dell’associazione e ha posto le basi per la definizione di una rete di contatti che ha consentito nel corso degli anni all’associazione di entrare in contatto diretto con la comunità toscana e italiana presente nel territorio francese.
La partecipazione alla Conferenza Mondiale dei giovani italiani nel mondo tenutasi a Roma dal 7 al 12 dicembre del 2008 e promossa dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dal Ministero degli esteri (alla quale hanno partecipato in qualità di delegati per la Francia il presidente e il tesoriere dell’associazione) ha permesso inoltre di conoscere e condividere i programmi e le azioni del Governo e dell’amministrazione italiana all’estero nonché di stabilire un contatto proficuo e costruttivo con le realtà associative legate alle comunità regionali degli italiani all’estero.
Infine nel corso dei mesi il comitato promotore dell’associazione ha potuto valutare e definire il suo programma di iniziative grazie a un contatto continuo e prezioso con le rappresentanze italiane istituzionali a Parigi come il Consolato e l’Istituto di Cultura, con i quali ha stabilito rapporti di collaborazione che vedranno nel 2009 l’organizzazione di manifestazioni culturali incentrate sulla valorizzazione della tradizione e della produzione culturale toscana. Solo per citare un esempio il 2009 si è aperto con la Festa della Befana al Consolato Italiano di Parigi alla quale sono state invitate le associazioni italiane e che ha dimostrato l’importanza di organizzare iniziative rivolte ai bambini delle famiglie italiane o di origine italiana e toscana.
Sul piano giuridico il 2009 è stato l’anno della costituzione legale dell’associazione secondo la normativa francese (Legge 1° luglio 1901). Dichiarata alle autorità francesi attraverso la presentazione dei registri e dello statuto alla Prefettura di Parigi e registrata al Giornale Ufficiale con il nome di ACUTO Association culturelle Toscane à Paris (Associazione culturale Toscana a Parigi), l’associazione è giuridicamente riconosciuta e ha preparato il dossier per l’ottenimento del riconoscimento di associazione di interesse generale, riconoscimento che in Francia, ai sensi della normativa sulle associazioni, consente la realizzazione di attività attraverso il finanziamento da parte dello Stato.

Relazione programmatica 2009

Relativamente al futuro l’associazione sta lavorando per l’anno 2009 a importanti progetti culturali.
Tra questi segnaliamo:

1. L’organizzazione della Settimana Italiana per il 13° arrondissement di Parigi dal 20 al 28 giugno 2009.

Il progetto presentato da Acuto e approvato dalla Mairie del 13° arrondissement nel mese di gennaio prevede l’organizzazione di una serie di manifestazioni dedicate all’Italia e alla Toscana. Il programma prevede per il 20 giugno una una tavola rotonda sull’emigrazione e sulla storia italiana degli anni settanta con particolare riferimento al periodo degli anni di piombo e all’attualità politica e giudiziaria che ha caratterizzato l’analisi storica e sociologica italiana di quel periodo, la realizzazione di una mostra fotografica sulla Toscana realizzata in collaborazione con fotografi e artisti delle principali città toscane (Pisa, Firenze, Livorno, Siena), la realizzazione di una serie di incontri letterari con scrittori e autori italiani e toscani con lo scopo di integrare la conoscenza della lingua italiana attraverso la scoperta delle sue origini e la presentazione di una rassegna cinematografica dedicata al tema dell’impegno civile.

2. L’organizzazione di una stagione e laboratori di musica contemporanea e sperimentale.

Il progetto è nato grazie alla direzione artistica di Massimo Carrozzo, musicista italiano formatosi al Conservatorio Firenze e alla scuola di Musica di Fiesole, attivo nel campo della musica contemporanea in Italia e in Europa. A Parigi Carrozzo collabora con l’Ircam del Centre Pompidou (Istituto di ricerca e coordinazione acustica/musica) e ha all’attivo numerose registrazioni e concerti di musica sperimentale in collaborazione con istituzioni quali France Culture, Villa Medicis, Radio France.
La stagione di laboratori di improvvisazione e di concerti di musica sperimentale contemporanea organizzata da Acuto per il 2009 prevede l’ospitalità di musicisti italiani che lavorano in formazioni internazionali con particolare interesse e attenzione a giovani musicisti toscani impegnati nella ricerca musicale contemporanea. L’intenzione dell’associazione per questo progetto è di far conoscere la preparazione tecnica che viene offerta da istituzioni toscane come la Scuola di Musica di Fiesole, l’Accademia Chigiana di Siena, i Conservatori della Toscana, l’Orchestra Regionale della Toscana e altre importanti istituzioni musicali e dare al tempo stesso la possibilità ai giovani musicisti toscani di entrare in contatto con le maggiori realtà di ricerca sperimentale in campo musicali presenti in Europa e in Francia.

3. La realizzazione di una manifestazione dedicata a Giacomo Puccini

L’idea nasce dalla realizzazione di due film girati interamente in Toscana sulla figura del musicista. Il primo Puccini è una miniserie televisiva composta da 2 puntate (che andranno in onda 1 e 2 marzo 2009), dedicata alla vita del noto compositore italiano.  La fiction è prodotta dalla Compagnia Leone Cinematografica di Francesco e Federico Scardamaglia e da Rai Fiction.
Il secondo film La Fanciulla del Lago è del regista toscano Paolo Benvenuti che ha concepito e realizzato il film a partire dai documenti e dalle testimonianze del territorio per ricostruire la vita e la creatività di Puccini. Come lo stesso autore ha scritto, il film consente di conoscere e scoprire l’importanza e il ruolo che il territorio toscano ha giocato nell’opera di Puccini: “Giacomo Puccini (1858-1924) è considerato uno dei più grandi maestri della musica di tutti i tempi. Attraverso le sue composizioni ha saputo comunicare la complessità dei fermenti artistici e culturali che hanno segnato il passaggio dal diciannovesimo al ventesimo secolo. E’ straordinario pensare che tutto questo accadeva in un piccolissimo borgo della provincia toscana: Torre del Lago. Grazie all’istituzione del Parco Naturale di San Rossore, Migliarino e Massaciuccoli, quei luoghi hanno recuperato i suoni e le atmosfere che incantarono il Maestro. Sul lago e nel parco il tempo pare essersi fermato ad allora: Villa Orlando a Torre, Villa Ginori a Massarosa, la casa delle Guardie sulla sponda vecchianese, sono luoghi misteriosamente intatti come dimenticati dalla storia. Ed è in queste oasi straordinarie che il cinema può ricostruire l’incanto e il mistero della creazione musicale pucciniana. La valenza di questo progetto cinematografico, ai fini della valorizzazione del territorio in cui il Maestro lucchese ha vissuto e operato, è stata subito avvertita dagli Enti Locali toscani, sì da indurre molti di essi ad offrire, oltre al proprio patrocinio, anche una convinta compartecipazione ai costi di produzione.”
Il progetto di proiettare il film a Parigi attraverso la collaborazione con l’istituto italiano di cultura e la Cinémathéque vede la partecipazione della Mediateca Regionale Toscana che ha raccolto l’invito dell’associazione e proposto una collaborazione anche su altri progetti di valorizzazione del cinema toscano in Francia.

4. La realizzazione di una rassegna cinematografica dedicata alla Toscana ai suoi autori

Registi e paesaggi, non solo nel segno della bellezza ma anche della critica, dell’analisi e della conoscenza della storia della Toscana: da Gillo Pontecorvo a Spike Lee, la rassegna avrà come filo rosso l’impegno e il ruolo della Toscana e della sua comunità, documentato nelle pellicole e nelle pagine più importanti nella storia del cinema italiano.

5. La realizzazione di una stagione di eventi sulla figura di Galileo

Il 2009 sarà l’anno di Galileo e contestualmente al calendario di iniziative organizzate dalla maggiori istituzioni francesi presenti a Parigi l’associazione ha presentato una serie di progetti per delle manifestazioni in collaborazione con la città di Pisa, la Normale e il Museo di Storia della Scienza di Firenze.

6. L’organizzazione di un ciclo di conferenze su filosofia e musica per l’Istituto di Cultura Italiano a Parigi

Presso l’istituto di cultura italiano a Parigi Acuto curerà un ciclo di conferenze in cui un musicista e un filosofo si confronteranno prendendo spunto dalla partitura di un compositore italiano. Il dialogo tra musica e filosofia è un progetto al quale l’associazione tiene in particolare modo, avendo come ambizione la promozione della produzione musicale toscana e la diffusione della sua tradizione nella preparazione dei musicisti.

7. Organizzazione della festa per il per il 25 aprile, 2 giugno e 30 novembre

8. La redazione e l’aggiornamento del sito internet il cui dominio è già stato registrato all’indirizzo www.acuto.fr.

In Francia la normativa consente l’utilizzo della scrittura “.fr” solo a partire dalla data di pubblicazione della creazione dell’associazione sul Journal Officiel, procedura della quale l’associazione si è fatta carico e che ci darà la possibilità di essere proprietari delle pagine dell’associazione on line.

Il resto della programmazione (un programma di  musica del ‘300 per il Museo di Cluny e la realizzazione di una stagione artistica in collaborazione con l’Operà Comique) è in corso di elaborazione e sarà con molta probabilità concentrata nel 2010.
L’associazione intende portare a Parigi e in Francia la cultura della Toscana valorizzando la creazione artistica e la tradizione popolare e culturale della comunità toscana attraverso la sua storia, le sue persone e i suoi valori. Il 30 novembre di ogni anno Acuto vorrebbe riuscire a festeggiare la Festa della Toscana anche a Parigi.

La presenza dell’amministrazione regionale attraverso il Consiglio dei Toscani nel Mondo a la Giunta sarà per l’associazione e la comunità toscana in Francia un segnale importante del legame culturale e istituzionale che la Toscana tiene con i suoi cittadini nel mondo.

Il Presidente
Beatrice Biagini

Firenze, Parigi 23 febbraio 2009

Acuto Association Culturelle Toscane à Paris association Loi 1901
33 rue de Croulebarbe 75013 Paris Tél : 0033650237710 contact : beatrice.biagini@gmail.com